Il misterioso “lie”

Che cos’è il LIE nei bastoni da golf ??

…Per usare una definizione tecnica diremo che si definisce LIE “l’angolo compreso fra la tangente longitudinale alla suola e l’asse dello shaft”. Questo angolo è quello che determina la postura dell’address e varia ovviamente da bastone a bastone essendo questi di misure diverse. Pertanto più corto sarà il bastone più aperto sarà l’angolo e viceversa. Così facendo la posizione dell’address rimarrà stabile.
Fino qui sembrerebbe tutto risolto, purtroppo le cose non sono così semplici. La definizione che abbiamo data rappresenta il LIE strutturale , quello cioè con cui vengono costruite le teste e normalmente si riferisce ad uno standard casistico che oggi si può ritenere intorno ai 61° sul ferro 5 .
La progressione varia da 0.5° a 1° da ferro a ferro.
Avremo pertanto : #3/59° – 4/60° – 5/61° – 6/62° – 7/62.5 … PW/GW/SW/64°.

Se spostiamo questo problema dinamicamente avremo che: in relazione al piano dello swing, per effetto della massa della testa e della forza centrifuga che si sviluppa dalla velocità dello stesso swing , lo shaft tenderà a curvarsi e la testa si inclinerà in avanti.
Relativamente a questo dovremo fare attenzione a che, nella posizione di address, la punta della testa sia leggermente sollevata, in modo da compensare la curvatura dello shaft e far si che la suola arrivi all’impatto parallela al terreno. Se così sarà, la palla volerà dritta, ortogonale cioè al giocatore (90°) .

In caso contrario avremo: se la punta arriva sollevata rispetto al terreno (upright) la palla avrà una deviazione verso sinistra;

se invece sarà il tacco ad arrivare sollevato (flat) la palla devierà verso destra.

Tanto maggiore sarà l’errore di LIE rispetto allo std del giocatore tanto maggiore sarà la deviazione direzionale. Non solo ma purtroppo questo benedetto LIE è direttamente correlato all’angolo del LOFT. In pratica se il LIE non è corretto la maggior deviazione la si avrà sui bastoni a maggior LOFT che guarda caso sono proprio quelli in cui la precisione è fondamentale.
Facciamo un esempio. Un Driver di 11° di LOFT che abbia un errore teorico di LIE di 4° produce uno scostamento direzionale di circa 2 metri su una distanza di 200, al che molti giocatori farebbero carte false per ottenere queste prestazioni. Se però riportiamo lo stesso errore di LIE su un PW di 46° di LOFT la deviazione su una distanza di 95/100 metri può toccare i 5/6 metri a sinistra o destra.
E’ chiaro che l’importanza di avere un LIE corretto è fondamentale per chi ha acquisito una performance discretamente omogenea del suo swing, in ogni caso oggi esistono parametri di riferimento strutturali che consentono con una certa precisione, di dare anche a giocatori neofiti un set di bastoni sufficientemente corretti.
Errori ripetuti di direzione della palla non sempre dipendono da un difetto del giocatore. Ecco perchè sarebbe opportuno che ogni giocatore si preoccupasse di conoscere il suo corretto LIE dinamico ed eventualmente apportasse le modifiche necessarie ai propri bastoni.

Join the Forum discussion on this post